Il 14 marzo, Marni Prisma, il progetto di eventi non celebrativi sviluppati in occasione del 20 ° anniversario di Marni, si è fermato a Hong Kong per l’apertura del Marni Roof Market, durante Art Basel.

 

Di sera, al Pier 4, con lo skyline della città come sfondo, Marni Roof Market ha espresso l’identità poliedrica di Marni in un modo fluido e inclusivo, mescolando installazioni, sensazioni e prodotti in un’esperienza avvolgente.

 

Idealmente collegato al Marni Flower Market, ma autonomo nel layout e nei prodotti in esso presenti, Marni Roof Market mescola la vibrante energia di un vero e proprio mercato con il DNA composito di Marni. Come il Marni Flower Market, è stato concepito per durare solo una notte, coinvolgendo tutti coloro che hanno voluto partecipare, ed è stato annunciato da una vetrina speciale presso Joyce: qui il gruppo di artisti inglesi Archmongers ha trasformato il Marni Flower Market in un teatrino pop-up letteralmente impacchettato in una valigia, pronto per il prossimo evento.

 

Distribuito sul tetto del Pier 4, Marni Roof Market è un susseguirsi di esperienze che gli spettatori possono fare proprie, seguendo percorsi personali, proprio come le collezioni Marni sono costituite da pezzi che ogni cliente può combinare in modo individuale.

 

Al centro di esso, un’installazione creata dall’artista Massimo Bartolini: un insieme di luci che pulsavano e guadagnavano intensità rispondendo a una colonna sonora creata dai rumori registrati durante il Marni Flower Market. L’idea del riciclo e della reinvenzione, infatti, è parte integrante della filosofia creativa di Marni. Gli ospiti hanno potuto ammirare questa massa di luci vivaci seduti intorno ad essa sulle classiche sedie Marni in metallo e pvc intrecciato.

 

Essendo il mercato un’ esperienza, della quale l’acquisto di prodotti è parte essenziale, Marni Roof Market ha offerto al pubblico la possibilità di fare acquisti, portando con sé un ricordo unico di questo irripetibile evento. Il layout era composto da piccoli stand a forma di casa, manichini con gonne intrecciate di pvc e poi sedie, fiori, insetti e animali di metallo e pvc.

 

Oltre a fiori e piante aromatiche, molti i nuovi articoli in vendita: sandali in pelle dipinti a mano da artisti italiani dell’Art Brut; borse porta vaso di pvc decorate con stampe d’archivio Marni; la nuova Dot Bag, una rete di saffiano personalizzato con stampe d’archivio; sacche in tessuto e le shopper a righe del Marni Flower Market. In vendita anche una selezione di sculture del progetto Marni Animal House, teli da picnic e veline stampate.

 

Marni Roof Market ha offerto inoltre la possibilità di partecipare a un workshop per la creazione di gioielli con materiali riciclati.

 

Il progetto ha ribadito l’impegno di Marni a favore di iniziative benefiche: tutto il ricavato derivato dalla vendita dei prodotti sarà infatti devoluto a sostegno dell’Associazione Vimala (www.ass-vimala.org).

 

#marniprisma #marniroofmarket